educatorio

Aurore Musicali: Musica in EdP

Data: 04/02/2019
A cura di:
Ora:20.45
Dove: Auditorium

AURORE MUSICALI

Programma delle AURORE MUSICALI
lezioni concerto per capire e amare la Musica.
Una Stagione di grande musica classica, lirica e strumentale.

Auditorium dell’Educatorio della Provvidenza, Corso Gen. Govone, 16/A Torino, Tel. 011-595292 Ingresso € 5, fino ad esaurimento posti Apertura Auditorium Ore 20.20 Inizio Concerti Ore 20.45 Locale climatizzato, Accesso Disabili

MUSICA IN EDP

Lunedì 4 febbraio 2019

L’opera in 90 minuti: TURANDOT di Giacomo Puccini

soprano LYDIA EASLEY (Turandot)
soprano LAURA VASTA (Liù)
tenore DARIO PROLA (Calaf)
tenore AMEDEO FOLCO (L’imperatore Altoum)
pianoforte ANDREA TURCHETTO

Direzione Artistica: Marco Leo

PROGRAMMA

ATTO I
Signore, ascolta! (Liù)
Non piangere, Liù! (Calaf)

ATTO II
Un giuramento atroce (Altoum e Calaf)
In questa reggia (Turandot)
Straniero, ascolta!… Scena degli enigmi e finale (Tutti)

ATTO III
Nessun dorma! (Calaf)
Tanto amore segreto e inconfessato (Liù)
Tu che di gel sei cinta (Liù)
Principessa di morte! (Calaf e Turandot)

CURRICULUM

LYDIA EASLEY
Dopo aver studiato canto con Elisabeth Mosher a Tucson presso la University of Arizona si è trasferita in Italia con una borsa di studio che le ha dato la possibilità di studiare con Elio Battaglia presso il Mozarteum di Salisburgo, l’Accademia Musicale Pescarese e la Scuola Superiore “Hugo Wolf” di Acquasparta. Ha inoltre seguito numerose masterclass tenute da Irwin Gage, Dietrich Fischer-Dieskau, Christa Ludwig, Heinz Zednik e Thomas Hampson. Si è esibita in compagnie d’opera e con orchestre quali quelle del Teatro Colon di Buenos Aires, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale di Bologna e l’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano diretta da Riccardo Chailly (con cui ha inoltre collaborato in una registrazione discografica per la Decca). Altri direttori d’orchestra includono Roberto Polastri, Marc Piollet, Oliver Dohnànyì, Friedemann Layer, Markus Foremny, Mihkel Kütson, Markus Huber, Wolfgang Ott, Stefan Tetzlaff, Alistar Dawes e Aldo Silla. Ha cantato i ruoli di Agathe (Der Freischütz), Die Marschallin (Der Rosenkavalier), Liù (Turandot), Aida (Aida), e anche Elsa (Lohengrin) nell’ambito del Internationale Maifestspiele 2012 al Hessisches Staatstheater Wiesbaden accanto a Endrik Wottrich, già Siegmund al Festival di Bayreuth, ruolo che ha ripreso nel 2013 accanto a Klaus Florian Vogt. Il prestigioso Frankfurter Allgemeine Zeitung scrisse, “La perfezione entra in scena con Lydia Easley nel ruolo della Marescialla, principessa di Werdenberg. La sua voce domina con grande facilità tutte le sfaccettature necessarie per esprimere introversa malinconia, estroversa grandezza, compassione e forte personalità” (Benedikt Stegemann 21.03.2011). Ha inoltre coperto i ruoli di Irene (Rienzi) e Isabella (Das Liebesverbot) allo Sporthalle di Bayreuth, nell’ambito del progetto per il 150° anniversario della morte di Richard Wagner. Nella stagione 2013/14 Easley ha debuttato all’Opera di Lipsia nei panni di Isabella (Das Liebesverbot), ruolo con il quale ha anche inaugurato con grande successo la Stagione 2014/15 del Teatro Giuseppe Verdi di Trieste. Altri ruoli includono Turandot (debutto alla Uralopera di Ekaterinburg, Russia), e quello di Tosca, ruolo che ha anche coperto all’Opera di Lipsia. Ha debuttato Lady Macbeth nel 2018 a Brema nella storica sala di concerto “Die Glocke”. Nella stagione in corso si esibirà fino a Giugno 2019 come Abigaille (Nabucco) nei teatri di Mönchengladbach e Krefeld, Germania.

LAURA VASTA
Diplomatasi in pianoforte presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza, ha successivamente intrapreso lo studio del canto lirico dapprima col maestro Carlo De Bortoli ad Asti, poi con il soprano Rosanna Lippi a Padova. Come pianista è stata premiata in diversi concorsi musicali nazionali ed internazionali, sia come solista sia in duo, pianoforte a quattro mani, con il m° Andrea Turchetto.
Come soprano solista ha collaborato con diversi istituzioni musicali, fra le quali la Compagnia Lirica “F. Tamagno” di Torino, il Teatro Verdi di Padova, Federazione Musicale Internazionale di Brescia, per la quale ha partecipato alla 9° edizione del Festival “Omaggio a Maria Callas” di Sirmione, e nelle stagioni concertistiche delle Associazioni “Incontri sulla tastiera” di Vicenza, “Tempo vivo” di Asti, “Arte&Lirica” di Torino, Circolo della Lirica “Amici di Renato Bruson” di Torino, “Mettiamoci all’Opera” di Prato, “Liricamente” di Schio (VI), e “Accademia Filarmonica” di Camposampiero (PD), nonché alle “Aurore Musicali” dell’Educatorio della Provvidenza di Torino.
Ha debuttato nel TRITTICO di Puccini con i ruoli di protagonista nel TABARRO e SUOR ANGELICA, BOHEME e TOSCA, IL CORSARO e MACBETH di Verdi, PAGLIACCI di Leoncavallo, ANDREA CHÉNIER di Giordano.
Ha collaborato con i registi Marco Bellussi, Paola Carnovale, Lucia Rossetti e Gianluca Caporello, e con il direttore d’orchestra Mauro Perissinotto.
Si è esibita in concerti e recital in numerosi teatri italiani, fra i quali lo storico e pregioso Teatro Farnese di Parma, nelle Sale Apollinee del Gran Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Olimpico di Vicenza, Teatro degli Industri di Grosseto, Teatro Garibaldi di Avola (SR), Teatro De Micheli di Copparo (FE) e altri.
All’intensa attività concertistica affianca da molti anni quella di musicoterapeuta, svolgendo in particolare programmi di assistenza ai disabili in collaborazione con Comuni, Aziende Sanitarie, istituti residenziali e scuole. È stata ideatrice e responsabile del “Progetto Pilota 2006”, primo progetto in Italia di musicoterapia applicata per bambini con handicap all’interno di un Conservatorio (a Vicenza), pubblicato nel libro “Musica, tra neuroscienze arte e terapia” (ed. Musica Practica 2007). Da oltre venti anni si dedica anche all’insegnamento di pianoforte e presiede corsi e laboratori di vocalità e musicoterapia.

DARIO PROLA
Nato nel 1980 ad Aosta, si avvicina al mondo del canto sin da giovane, per poi entrare appena quindicenne nello storico Coro Verrès. Naturalmente eclettico, affianca da subito lo studio del flicorno baritono, cosa che gli permette di far parte dell’organico della Società Filarmonica verrezziese dal 1995.
Al seguito di diverse esperienze gratificanti, intraprende lo studio del canto presso l’Accademia della Voce di Torino. Ha studiato vocalità con il M° Vittorio Marciano e seguito corsi di perfezionamento con il M° Sherman Lowe.
Attualmente è seguito dal M° Vito Martino nello studio e approfondimento della vocalità.
Nella sua ricerca dei molteplici aspetti del lavoro nell’ambito dell’opera lirica, affianca nel 2004 alle già numerose attività anche una collaborazione con il Teatro Regio di Torino, tra le quali si può citare l’assistenza alla regia per la messa in scena nell’Aprile 2005 della rara opera L’amore dei tre re di Italo Montemezzi, e da Ottobre in qualità di aiuto direttore di scena per la messa in scena di Aida, Manon Lescaut e Bohème.
Si è esibito in vari teatri, tra i quali il Teatro Regio di Torino, Teatro di Nichelino, il Teatru Manuel di Malta, il Teatro Magnani di Fidenza, il Teatro Alfieri di Asti, il Teatro di Sanremo e i teatri del Circuito Lirico Lombardo.
Attivo anche in ambito concertistico ha cantato nella Messa da Requiem di Verdi, nei Carmina Burana di Carl Orff, nella Petite Messe Solennelle di Rossini, nella cantata natalizia Hodie di R. V. Williams e nella Messa in SI minore di J.S.Bach.
Vincitore del primo premio al Concorso lirico internazionale “Magda Olivero” 2014.
Ha collaborato con il Teatro La Fenice di Venezia e attualmente è stabile presso il Teatro Regio di Torino. Ha recentemente interpretato i ruoli di Calaf (Turandot) nella produzione AsLiCo, di Manrico (Il trovatore) al Teatro Verdi di Trieste, di Radames (Aida) in Tunisia, di Canio (Pagliacci) a Kiel. Prossimamente sarà protagonista di Andrea Chénier al Teatro Verdi di Trieste.

AMEDEO FOLCO
Nato a Torino il 3 Maggio del 1989, dopo un’audizione conoscitiva nel 2005 a Busseto presso il tenore Carlo Bergonzi, che ne incoraggiò lo studio al canto, compie i suoi studi presso il Conservatorio G. Verdi di Torino studiando prima con Carlo de Bortoli e poi con Franco De Grandis. Si diploma nel luglio del 2014. Attualmente studia con il soprano Francesca Patanè e col baritono Marco Chingari. Ha partecipato a numerosi concerti per varie rassegne della sua città e non solo. Ha al suo attivo già i ruoli di Macduff (Macbeth), Ernesto (Don Pasquale). Nel gennaio 2017 ha debuttato Cavaradossi (Tosca) con la direzione del maestro Franco Giacosa e la regia del baritono Marcello Lippi. Nel Giugno dello stesso anno ha interpretato per il Conservatorio di Torino il ruolo principale di Kornelis nell’opera rara “Princesse Jaune” di Camille Saint Saens sotto la direzione di Sergio Merletti. Recentemente ha debuttato nel ruolo di Guiscardo nella prima assoluta dell’opera da camera “Tancredi e Ghismonda” del maestro Marco Emanuele su libretto di Gabriele Cresta da Boccaccio.

ANDREA TURCHETTO
Diplomatosi in pianoforte e composizione presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino, svolge da oltre vent’anni un’intensa attività concertistica, soprattutto come accompagnatore di cantanti lirici, maestro sostituto e maestro del coro. Negli oltre quattrocento concerti svolti in svariate località del territorio nazionale ha collaborato con artisti prestigiosi quali Katia Ricciarelli, Fiorenza Cossotto, Giuseppe Taddei, Ambrogio Maestri e numerosi altri.
Nel 1999 gli è stato conferito il premio «Il Monferrato» dalla Provincia di Alessandria, quale riconoscimento all’attività concertistica svolta nella provincia alessandrina.
Accanto al repertorio lirico si è esibito anche in numerosi concerti di repertorio vocale cameristico sia sacro che profano: è significativa in questo senso la collaborazione con il Coro di Torino (ex Coro RAI); da menzionare l’esecuzione dei quartetti vocali e degli Zigeuner Lieder di J. Brahms, sotto la direzione del maestro Fulvio Fogliazza. Con la Società Tamagno ha suonato integralmente al pianoforte diverse opere liriche allestite con scene e costumi in diverse stagioni liriche. Fino ad ora ha eseguito, in versione integrale, La traviata, Rigoletto, Il trovatore, Madama Butterfly, Il barbiere di Siviglia, L’elisir d’amore, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Tosca, La bohème, Il medico suo malgrado (Salvatore Allegra, 1935).
Nel 2002 ha esordito come maestro del coro nelle opere Tosca (regia di Massimo Scaglione) e La traviata nella stagione operistica del Teatro Superga di Nichelino (Torino). Sempre come maestro del coro ha recentemente inciso con il Coro della Compagnia d’Opera italiana il cd «Verdi – cori celebri», edito con il volume musicale di Ricordi.
Dal 1997 affianca l’attività artistica a quella didattica; è docente presso il Civico Istituto Musicale “G. Verdi” di Asti.

 

 


Torna indietro -> Calendario Eventi

  • Corso Trento, 13 10129 – Torino
    P.I. e C.F. 00912590015

  • Tel.011 595292
    Tel.011 5681490
    Fax 011 5801652

  • segreteria@educatoriodellaprovvidenza.it
    educatoriodellaprovvidenza@pec.it